Le RELAZIONI INTERNAZIONALI costituiscono l’ossatura del COPPEM, trattandosi di un organismo nato per favorire la cooperazione multilaterale dell’Unione Europea con i paesi del bacino mediterraneo.

Si tratta di un’area geografica con immense potenzialità, dove tuttavia sussistono in parte tensioni geopolitiche storicamente radicate. La cooperazione al livello delle autorità regionali e locali facilita l’interscambio tra paesi, anche laddove sussistano talvolta attriti al livello degli stati.

  • Il continuo lavoro di tessitura dei rapporti internazionali in seno al COPPEM è sostenuto da rappresentanti istituzionali di alto spessore nel mondo arabo, dove il nostro organismo opera ed è riconosciuto da un ventennio. Inoltre l’attuale referente dell’area per il Segretariato è specializzata in relazioni diplomatiche internazionali ed ha parecchi anni di esperienza in iniziative e progetti di cooperazione multilaterale e bilaterale tra paesi del Mediterraneo.
  • Il 2020 è particolarmente rilevante per le Relazioni Internazionali del COPPEM, trattandosi della scadenza quadriennale per il rinnovo delle delegazioni. Alcune missioni e riunioni internazionali previste in presenza sono state rimandate a causa dell’attuale Pandemia, tuttavia si riscontra un forte interesse da parte di istituzioni regionali e locali europee e mediterranee che intendono aderire o hanno già aderito o alla rete del COPPEM. Riunioni multilaterali e bilaterali di rilievo si sono svolte di recente con l’utilizzo di piattaforme informatiche. L’Assemblea Generale prevede di riunire delegati storici e nuovi in presenza.
  • Il COPPEM ha inoltre rinsaldato le relazioni con reti internazionali operanti al livello delle Autorità locali e Regionali con sede in altri paesi: tra queste l’Arab Towns Organization, l’ARLEM, la CRPM e l’UCLG, con riferimento alla quale il COPPEM ha sostenuto la candidatura dell’attuale presidente Mohamed Boudra, membro storico del COPPEM.
  • La tematica riferita all’IMMIGRAZIONE ha da sempre riscosso notevole interesse da parte dei membri del COPPEM e negli anni ha coinvolto la referente dell’area nello sviluppo di tavoli tematici internazionali, iniziative in sinergia con la Regione Siciliana e progetti. Particolare attenzione è stata data ad iniziative di sensibilizzazione internazionale sul tema, attraverso tralaltro la realizzazione di due documentari multilingue: “Destino Clandestino” e “I diversi volti delle migrazioni tra le due sponde del Mediterraneo”, presentati in convegni in Europa e nei paesi Arabi e trasmessi via satellite.

Browse By

Archivi della categoria: Relazioni Internazionali e Immigrazione

Migranti e rifugiati. Al via il progetto “REGIN”

Coordinato dalla CRPM (Conferenza delle Regioni Periferiche e Marittime), si è tenuto, il 13 ottobre scorso, il primo web meeting dei partner associati del Progetto REGIN: “REGIONS FOR MIGRANTS AND REFUGEES INTEGRATION”, creato per promuovere l’integrazione dei migranti e dei rifugiati e, contestualmente, per proporre

Il ruolo della lingua nelle politiche di integrazione degli immigrati

Integrazione linguistica dei migranti, gemellaggi tra istituti scolastici siciliani, europei e dei Paesi della sponda sud del Mediterraneo, partecipazione di artisti del nord Africa ad eventi programmati a Palermo. Sono alcuni dei temi di grande attualità discussi, nei giorni scorsi, dal Segretario Generale del COPPEM,

DOCUMENTARIO DESTINO CLANDESTINO

La Commissione Europea e le Nazioni Unite hanno sostenuto, attraverso l’iniziativa “Migrazione per lo Sviluppo”, la realizzazione del documentario “Destino Clandestino”, frutto di un intenso lavoro di cooperazione tra i partner progettuali, animati dalla comune volontà di rendere un quadro approfondito e veritiero su una

L’impatto socio-economico della pandemia nell’area del Mediterraneo

video presentazione conferenza clicca qui per il collegamento Il Covid-19 ha un forte impatto sui Paesi partner del Mediterraneo. Sull’impatto socio-economico nell’area mediterranea, il COPPEM ha organizzato un tavolo permanente di esperti europei e arabi sul tema: “L’impatto della pandemia nell’area del Mediterraneo”. Il suo

Conferenza internazionale e workshop sull’immigrazione – Costituzione di un “Osservatorio Euro-Mediterraneo su migrazione e sviluppo locale” a Palermo

Lunedì 8 giugno 2015 Palermo è stata la sede di un’importante conferenza internazionale organizzata dal COPPEM in cui autorità regionali e locali si sono confrontate sul tema dell’immigrazione e della cooperazione tra paesi di transito delle migrazioni. L’evento, intitolato: “Interventi per l’immigrazione e la cooperazione

Partecipazione della II Commissione del Coppem alla Conferenza Regionale sull’Africa del Nord svoltasi a Tunisi a marzo 2012 su: “La promozione dei partenariati tra il governo e la società civile in tema di migrazione e sviluppo nell’Africa del Nord ”

Organizzata nel quadro dell’Iniziativa Congiunta della Commissione Europea e delle Nazioni Unite per la migrazione e lo sviluppo, la Conferenza di Tunisi ha riunito organizzazioni della società civile e decisori politici originari delle due rive del Mediterraneo, rappresentanti dei governi dell’Africa del Nord, delle autorità

Progetto su Migrazioni clandestine e Comunicazione

La Commissione europea e le Nazioni Unite (UNDP) hanno sostenuto il progetto su migrazioni clandestine e comunicazione finalizzato alla definizione e al lancio di una campagnia di informazione, nel Maghreb a partire dall’Algeria e in Europa a partire dalla Sicilia, per accrescere la consapevolezza dei

Rotte della migrazione irregolare e comunicazione

Il rispetto per i diritti dei migranti sostiene e rinforza le correlazioni positive che esistono e che possono essere ulteriormente potenziate tra migrazione e sviluppo. Partendo dal presupposto che la miglior protezione per i diritti dei migranti inizia con l’accesso a informazioni attendibili nei paesi

ItalianEnglishSpanishFrenchArabic