Browse By

๐€ ๐‚๐š๐ฅ๐ญ๐š๐ ๐ข๐ซ๐จ๐ง๐ž ๐ฅ๐ž ๐œ๐ข๐ญ๐ญร  ๐œ๐ฎ๐ฌ๐ญ๐จ๐๐ข ๐๐ž๐ฅ ๐ฉ๐š๐ญ๐ซ๐ข๐ฆ๐จ๐ง๐ข๐จ ๐ข๐ฆ๐ฆ๐š๐ญ๐ž๐ซ๐ข๐š๐ฅ๐ž ๐”๐ง๐ž๐ฌ๐œ๐จ

Si apriranno domani, sino al 15 di ottobre, nei locali di Palazzo Libertini di San Marco, a Caltagirone, i lavori della conferenza internazionale โ€œLe relazioni tra la governance e le comunitร  locali nella gestione del patrimonio culturale immaterialeโ€.

La manifestazione, a cui interverranno amministratori ed esperti nazionali e internazionali e che vedrร  la partecipazione di numerose delegazioni di Paesi esteri quali Israele, India, Sri Lanka, Lituania, Spagna e Palestina, oltre che Italia, รจ inserita nellโ€™ambito delle attivitร  assembleari dellโ€™ICCN, rete delle cittร  custodi del patrimonio culturale immateriale Unesco e organismo consultivo dellโ€™Agenzia delle Nazioni Unite con sede a Parigi.

Lโ€™iniziativa รจ promossa dal Comune di Caltagirone con lโ€™assistenza del COPPEM e dellโ€™Ufficio regionale per lโ€™Europa e il Mediterraneo dellโ€™ICCN ed รจ interamente finanziata con il contributo della Cittร  metropolitana di Catania e del COPPEM.

“A distanza di sei anni dall’Assemblea Generale ICCN tenuta ad Agrigento nel 2016 e di cinque dal Festival ICCN delle Ereditร  Immateriali UNESCO realizzato nel 2017 al Parco dei Templi, sempre nella stessa cittร  agrigentina โ€“ ha detto Natale Giordano – referente dellโ€™Area tematica โ€œCultura, innovazione e sviluppo sostenibileโ€ del COPPEM e coordinatore del workshop di Caltagirone – l’ICCN torna a riunirsi in Sicilia. Un’occasione importante per tornare a riunirsi dopo il periodo pandemico e a parlare di processi di valorizzazione delle ereditร  immateriali e degli impatti sui tessuti socioeconomici che essi hanno nei differenti territori. Riteniamo โ€“ ha concluso Giordano – che farlo nella Cittร  che ha dato i natali a Don Sturzo, uomo di pace e di dialogo, sia, in questi tempi densi di tensioni e paure, altamente simbolico per rilanciare azioni significative di diplomazia dal basso e dialogo fra i Popoli”

 

In questa occasione, sarร  presentata la candidatura della Sicilia a ospitare la sede del Segretariato generale dellโ€™organismo fino ad oggi allocato ad Algemesรฌ, in Spagna. Sullโ€™argomento si esprimerร  la prossima Assemblea generale, che si terrร  a Kerala (India) nel 2023. Nell’arco dei lavori รจ previsto anche uno spettacolo dellโ€™Opera dei pupi siciliani, inserita fin dal 2003 nellโ€™elenco delle ereditร  immateriali UNESCO, realizzata dalla compagnia dei fratelli Napoli, artisti tra i piรน noti nellโ€™antica arte pupara, che si terrร  nel suggestivo sito dellโ€™ex pescheria, alle 18 di venerdรฌ 14 ottobre.

โ€œLe due giornate โ€“ ha sottolineato il sindaco di Caltagirone, Fabio Roccuzzo โ€“ costituiscono una significativa occasione per promuovere, attraverso processi di piena partecipazione, le ereditร  materiali e immateriali di Caltagirone e del territorio, insieme alla cultura della pace e della solidarietร  fra i popoliโ€.

I lavori potranno essere seguiti nelle seguenti pagine social:

  • Facebook

o https://www.facebook.com/comune.dicaltagirone

o https://www.facebook.com/EuromedICCN

  • Youtube

o ICCN EuromedRegional Office

https://www.youtube.com/channel/UCdmvIG16MNxhvsFiPxzFngw

#caltagironecittaฬ€dellaceramica #cittadicaltagirone #caltagirone #TurismoCaltagirone #UNESCO #unescoworldheritage #ereditaimmateriali

ItalianEnglishSpanishFrenchArabic