Browse By

Milioni di bambini condannati allo sfruttamento. Dati allarmanti

Il 12 giugno si celebra la Giornata mondiale contro il lavoro minorile e il Coppem si unisce alla campagna di sensibilizzazione lanciata dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), l’agenzia specializzata delle Nazioni Unite che si occupa di promuovere la giustizia sociale e i diritti umani internazionalmente riconosciuti.

Quest’anno la giornata mondiale assume significati importanti, perché per la prima volta in 20 anni il fenomeno è in allarmante aumento a livello mondiale e la pandemia, con laumento del tasso di povertà infantile, ha esposto quasi 9 milioni di bambini in più al rischio di sfruttamento. Circa 1 bambino su 10 nel mondo, e la metà di questi è impegnata in lavori pericolosi che possono causare danni fisici ed emotivi.

Secondo lILO sono 160 milioni i bambini e le bambine coinvolti nel lavoro minorile, la metà dei quali svolge lavori pericolosi. 112 milioni sono in agricoltura e continua il reclutamento di bambini soldato. Molteplici sono le forme di lavoro minorile, definite dall’articolo 3 della Convenzione ILO n. 182, ma tutte hanno in comune la riduzione in schiavitù delle bambine e dei bambini con conseguenze drammatiche ed irrimediabili.

Questi numeri impongono alla comunità internazionale di agire con politiche efficaci, perché condannare milioni di bambini allo sfruttamento, agli abusi e alla violenza, vuol dire violare il diritto all’infanzia, la loro dignità, interferire sulla loro scolarizzazione e quindi sul loro futuro. Occorrono maggiori investimenti per creare una rete di protezione sociale che li protegga. Nel contempo occorre rafforzare la prevenzione, garantire pienamente il diritto dei bambini all’istruzione e all’accesso universale a servizi gratuiti, obbligatori e di qualità.

Il Coppem in questa sfida c’è e invita tutti ad aderire, scaricando il materiale della campagna dal sito ILO attraverso questo link: https://www.ilo.org/global/topics/child-labour/campaignandadvocacy/wdacl/lang–en/index.htm

———

Fonti: Durban Call to Action on the Elimination of Child Labour (https://www.ilo.org/wcmsp5/groups/public/—dgreports/—dcomm/documents/genericdocument/wcms_845907.pdf)

ItalianEnglishSpanishFrenchArabic