Attività: Convegni

CONCLUSI I LAVORI DELLA XV ASSEMBLEA DEL COPPEM

TAG: Assemblea


Si sono conclusi nel pomeriggio i lavori della xv Assemblea Generale del Coppem. Il segretario generale del Coppem, Carmelo Motta, dopo la celebrazione del decimo anniversario della costituzione del Coppem, in apertura dell'Assemblea, ha sottolineato l'importanza di guardare al futuro per affrontare con determinazione e precisione le grandi questioni politiche ed economico - finanziarie. Motta ha poi posto l'accento sul ruolo dell'UPM. << L'Unione per il Mediterraneo e' in preda ad una paralisi per la mancanza di accordi sui contenuti e sulle risorse economiche, abbiamo la possibilita' - ha proseguito Motta - di svolgere un gran lavoro nei prossimi anni. Le sinergie intellettuali non mancano, ma dobbiamo fare in modo che ciascuna associazione agisca in piena autonomia, ricerchi una piattaforma unitaria con proposte precise per sbloccare situazioni che rischiano di cristallizzarsi. Mi riferisco innanzitutto alla paralisi del processo di costituzione dell'Unione per il Mediterraneo che dopo la conferenza di Parigi e Marsiglia non ha avuto seguito. Non possiamo accettare una crisi di questa portata - ha concluso Motta - e' come se rinunciassimo agli obiettivi della Dichiarazione di Barcellona. Dobbiamo studiare le forme per un incisivo contributo. L'Upm deve costituirsi al piu' presto>>. Sulle differenze culturali e gli approcci diversi nell'affrontare le questioni che hanno rallentato il pieno raggiungimento degli obiettivi prefissati dalla dichiarazione di Barcellona, si è espresso anche il sindaco di Maastricht, Jans Mans. '<<Gli olandesi - ha detto il Sindaco - hanno un metodo di lavoro differente dagli italiani. Ma i punti di partenza sono sempre conoscenza e incontro. E' cio' che e' avvenuto in questi anni, è anche grazie a strumenti come il Coppem e il Comitato per le Regioni a Bruxelles. Noi olandesi abbiamo imparato a lavorare accanto a palestinesi e israeliani e a seguire il loro ritmo piu' lento del nostro. 'Penso - ha concluso Mans - che prima o poi si arrivera' ai risultati sperati. Certamente lavorare insieme a progetti concreti potra' aiutare a rilanciare il dialogo euromediterraneo>>.
All'Assemblea Generale sono stati presenti anche i massimi rapprentanti di associazioni e istituzioni: U.C.L.G., ARLEM, ATO, Sindaci e Governatori. In segno di amicizia e collaborazione, è stato donato al sindaco di Istanbul e presidente dell' U.C.L.G., Kadir Topbas, il Seme d'Arancia, la scultura di Emilio Isgrò simbolo della crescita e della speranza. Presente anche il sindaco di Malaga, Fracisco De La Torre, eletto oggi vicepresidente del Coppem. <<Stiamo lavorando sodo - ha detto De La Torre - per preparare, con l'ausilio del Coppem, il Forum delle città euro-arabe, in programma il 25 e 26 febbraio prossimo a Malaga. Saranno quattro i temi su cui focalizzare: governance locali, livello dei servizi, patrimonio storico ed economie>>.
Il Coppem è fondamentale anche per il dialogo interreligioso e per la pace nel mondo. Pace, Shalom, Salam. Tre modi diversi per dire pace, cristiano, ebraico e arabo, ma denominatore comune a tutte le religioni. La ricerca della pace per la risoluzione dei grandi conflitti, è stato il tema del confronto tra Monsignor Domenico Mogavero, Vescovo di Mazzara del Vallo, il Rabbino Capo della Sinagoga di Bologna, Alberto Sermoneta (Israele) e il capo della Comunità islamica in Italia, l'Imam Mohammed Asfa (Giordania)intervenuti stamattina ai lavori dell' Assemblea del Coppem, a sostegno del dialogo interreligioso. Un particolare ringraziamento poi, è stato rivolto al presidente fondatore del Coppem, Fabio Pellegrini, che negli anni preparatori della costituzione del Coppem e nel primo periodo della sua attività, ha assicurato equilibrio politico ed esperienza di direzione che sono stati decisivi. Hanno aderito alla due giorni del Coppem: il governatore Abdelkarim Mosbah, dalla Tunisia, il Co-Presidente dell'Arlem e presidente della Regione di Al-Hoceima, Mohammed Boudra, il Segretario Generale aggiunto dell'associazione mondiale dei poteri locali e regionali (UCLG), il neo-eletto Presidente del Congresso dei Poteri Locali e regionali del Consiglio d'Europa, la neo-Presidente della Commissione COPPEM per le Pari Opportunità, consigliere regionale dell'Ile de France (Parigi) , Il Vice-Presidente dell'area metropolitana di Marsiglia, il Presidente nazionale dell'AICCRE, la Vice- Presidente del partito del primo ministro turco, Tayyip Erdogan. Hanno aderito ai lavori del Coppem, in rappresentanza della Regione Siciliana, Francesco Attaguile, dirigente generale del dipartimento per gli Affari comunitari e internazionali e per l'Assemblea Regionale Siciliana, Antonello Cracolici, presidente del gruppo parlamentare del Partito Democratico.
Questa mattina si sono svolti i lavori delle cinque commissioni del Coppem, nel pomeriggio è stato firmato il Protocolo d'Intesa tra:
DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA FAMIGLIA E DELLE POLITICHE SOCIALI
DIPARTIMENTO REGIONALE DEL TURISMO, SPORT E SPETTACOLO
COPPEM
FACM
REGIONE DI TAZA AL HOCEIMA (MAROCCO)
GOVERNATORATO DI QUALUBYA
MUNICIPALITA' DI MALAGA
UNIVERSITA' DI MESSINA E CATANIA
ADERIRANNO SUCCESSIVAMENTE:
ARCES
SPORTELLO EUROPEO DEI COMUNI DEL COMPRENSORIO DI NAXOS E TAORMINA
EUROPE DIRECT DI CATANIA
CIAPI.
Il Protocollo d'Intesa nasce a sostegno dello sviluppo economico di Giardini Naxos e Taormina e delle altre località coinvolte, attraverso l'istituzione e l'attivazione di corsi di formazione per i cittadini dell'area Med.
Roberta Puglisi
 


Share |