Home: Cooperazione Euromed

COPPEM, VERSO FEDERAZIONE MED AREE PROTETTE

TAG: Assemblea


E' stato firmato, oggi, a Palermo, nella sessione pomeridiana dell'assemblea del Coppem (Comitato permanente per il partenariato dei poteri locali e regionali), un accordo per la costituzione di un comitato tra Governi, organismi ed enti responsabili della gestione della Aree protette del Mediterraneo, che portera' entro la fine del 2011 ad una federazione dei parchi e delle riserve del Mediterraneo. Enti promotori dell'iniziativa sono il Coppem e la Federparchi Italia. Tra i soggetti firmatari il Dipartimento azienda regionale foreste demaniali dell'assessorato Agricoltura e Foreste che gestisce in Sicilia 33 riserve, le commissioni dei quattro parchi siciliani: parco dei Nebrodi e Alcantara (Messina), Etna (Catania),Madonie (Palermo), Sicani (Agrigento), l' assessorato regionale Territorio e Ambiente. Hanno aderito, Francia, Giordania, Tunisia, Marocco, Turchia, Egitto, Israele, Libano. ''L'accordo - ha spiegato Gandolfo Librizzi, dell'Ente parco Madonie - prevede di mettere in rete parchi e riserve del Mediterraneo per formare una associazione che possa dialogare con le istituzioni nazionali e internazionali. Il prossimo passo sara' appunto la costituzione di una federazione delle aree protette entro la fine del 2011 che funga da strumento di unione tra i parchi e le riserve dell'area med per quanto riguarda le legislazioni, la salvaguardia ambientale e progetti comuni tra i Paesi delle due sponde''. Ad illustrare il parco nazionale ''Al Hussein'' di Amman (Giordania), e' stato il direttore Munter Al-Saleh. ''Nel Duemila - ha raccontato Munter Al Saleh - e' stato aperto il parco che copre un'area di 1 milione di metri quadrati e ospita 20mila alberi che per il 60% provengono dall'Italia. Sono numerosi i turisti che ogni anno visitano questo polmone verde che coniuga all'interno anche attivita' ricreative, sportive e culturali''.


Share |