Pieno sostegno della Sicilia all'istituenda Federazione internazionale euromediterranea dei parchi e delle riserve. Scendono in campo il Governo e l'Assemblea Regionale Siciliana

Pieno sostegno della Sicilia all'istituenda Federazione internazionale euromediterranea dei parchi e delle riserve. Scendono in campo il Governo e l'Assemblea Regionale Siciliana

TAG: Parchi e Riserve


Incomincia a prendere corpo il progetto, lanciato dal Coppem, di istituire la Federazione internazionale euromediterranea dei parchi e delle riserve. L'iniziativa proposta nei mesi scorsi dal Segretariato del Comitato trova ora un sostegno politico di particolare rilevanza. Infatti, l'Assemblea Regionale Siciliana ha approvato un ordine del giorno con il quale impegna sia il Governo Regionale sia lo stesso Parlamento Siciliano a favorire l'organizzazione di un convegno istituzionale da tenere a Palermo nel corsoi dell'anno, per la formalizzazione della Federazione internazionale euromediterranea dei parchi e delle riserve.

Ecco il testo approvato dall'ARS:

 

 

 

XV Legislatura ARS

REPUBBLICA ITALIANA
ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA

ORDINE DEL GIORNO APPROVATO NELLA SEDUTA N. 141 DEL 11 FEBBRAIO 2010 (N. 242)

L'ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA

PREMESSO che:

  • la collocazione geografica della Sicilia nel Mediterraneo conferisce alla Regione un importante ruolo politico e strategico, potendo essa intrattenere relazioni e svolgere iniziative con tutti i Paesi che si affacciano nel 'mare nostrum', in particolare nel solco di politiche convergenti attuative e scaturenti dal processo di Barcellona;
  • in particolare, tali politiche, anche a seguito del recente vertice di Copenaghen, pongono la questione ambientale fra le novità e le urgenze dell'attualità politica, imponendo, non solo agli Stati, ma anche alle loro articolazioni regionali, scelte strategiche mirate e innovative; fra queste, indubbiamente, rientrano anche quelle previste dal cosiddetto 'Countdown 2010' che impone a tutti i Governi, ad ogni livello, di assumere ed attuare entro il 2010, misure necessarie per fermare la perdita della biodiversità, incoraggiando la piena implementazione delle legislazioni esistenti e degli impegni internazionali vincolanti e a sostenere la completa implementazione di tutte le azioni necessarie alla piena attuazione delle risoluzioni internazionali in materia di biodiversità, coinvolgendo, in tal senso, autorità nazionali, regionali e locali, a tutti i livelli, attraverso azioni tangibili sul territorio;in tale direzione rientrano le iniziative e le politiche attive in tema di protezione e conservazione degli ambienti naturali protetti la cui specifica azione di tutela é demandata all'azione degli enti parchi ed alle riserve istituite in ambito euromediterraneo;

CONSIDERATO che:

  • nella Regione siciliana ha sede il Segretariato generale del Comitato permanente per il partenariato euromediterraneo dei poteri locali e regionali (COPPEM) il cui presidente é il Presidente della Regione, Segretariato che raggruppa al suo interno ben 37 Paesi dell'intera area europea, del Maghreb e del Medio Oriente la cui assemblea generale annuale si é svolta di recente proprio a Palermo il 13 dicembre scorso;
  • in detta assemblea generale è stata data comunicazione formale del progetto promosso dallo stesso Segretariato, finalizzato alla costituzione della Federazione internazionale euromediterranea dei parchi e delle riserve, e ciò al fine di sviluppare una diffusa rete fra i diversi soggetti e così facilitare, nell'ambito del bacino euromediterraneo, una messa in rete delle diverse istituzioni ed esperienze. L'iniziativa prevede, in tal senso, l'organizzazione a Palermo di un convegno internazionale di tutti i parchi e le riserve presenti nell'area euromediterranea, quale momento finalizzato alla costituzione di detta Federazione euromediterranea;
  • tale iniziativa ha trovato il consenso e il sostegno della Federazione italiana dei parchi e delle riserve, la quale esplicitamente ha rilevato che i tentativi finora compiuti a livello internazionale da parte della stessa non hanno avuto buon esito e che, quindi, rimane invariata la necessità di un organismo euromediterraneo rappresentativo di tutti i parchi e le riserve per una comune e convergente politica di tutela ambientale da svolgersi nell'area;

RITENUTO che:

  • tale iniziativa debba ricevere il pieno sostegno da parte delle Istituzioni regionali, in particolare dell'Assemblea regionale siciliana e dello stesso Governo della Regione,

IMPEGNA IL GOVERNO DELLA REGIONE

  1. a condividere e sostenere l'iniziativapromossa dal COPPEM di cui in premessa;
  2. a concertare con lo stesso Segretariato generale le modalità organizzative della manifestazione internazionale prevista e sopradescritta;
  3. a organizzare a Palermo, nel corso del corrente anno, il convegno internazionale cui invitare tutti i parchi e le riserve presenti nei Paesi aderenti al COPPEM e ricadenti nell'area europea, del Maghreb e del Medio Oriente, nonché tutte le istituzioni la cui presenza sia ritenuta utile e imprescindibile, convegno finalizzato alla costituzione della Federazione internazionale euromediterranea dei parchi e delle riserve. 

 


Share |