Home: News


Immigrazione: Paesi Med, serve cooperazione tra istituzioni Conferenza a Palazzo dei Normanni organizzata da Coppem

(ANSAmed) - PALERMO, 8 GIU - I flussi migratori hanno ricadute pesanti sia a livello del soccorso che dell'accoglienza per molti Paesi del Mediterraneo. Si è parlato di questo e del coinvolgimento delle istituzioni nazionali e internazionali nella conferenza "Interventi per l'immigrazione e la cooperazione Euro-Mediterranea in Sicilia", organizzata nella sala gialla di palazzo dei Normanni dal Coppem (Comitato permanente per il partenariato euromediterraneo), grazie al sostegno della presidenza della Regione Siciliana, dipartimento Affari extraregionali e alla cooperazione con il progetto ComIn 2.0 di cui è partner il dipartimento regionale Famiglia e Politiche sociali.

La conferenza è trasmessa in streaming live ad Expo 2015 nella Piazzetta Sicilia, precedendo di un mese l'evento "Frontiera Mediterranea" organizzato dalla Regione a Milano il 4 luglio, in cui il tema dell'immigrazione vedrà la Sicilia nuovamente protagonista in materia di immigrazione.


Immigrazione: protocollo per Osservatorio euro mediterraneo Firmato a Palermo nel corso dell'incontro promosso dal Coppem

(ANSAmed) - PALERMO, 08 GIU - Un protocollo per l'istituzione di un Osservatorio permanente euro mediterraneo a Palermo per le migrazioni che dovrebbe avere l'obiettivo di rafforzare la cooperazione tra i Paesi che sono territori di frontiera di Europa, Maghreb e Medio Oriente attraverso progetti e formazione nel settore dell'immigrazione. Tra i firmatari il Coppem (Comitato permanente per il partenariato euro mediterraneo delle Autorità locali e delle Regioni) che ha promosso l'incontro su questo tema che si è svolto a Palermo, l'Arlem (Assemblea regionale e locale euro mediterranea) e i rappresentanti dei Poteri locali e regionali di Marocco, Giordania, Palestina, Spagna, Cipro, Palestina, Tunisia. Alla firma non sono presenti Algeria ed Egitto che hanno dato però dato la loro adesione. L'Osservatorio, finanziato con fondi del Dipartimento Affari extraregionali della Regione siciliana, avra' sede a Palermo, inizialmente nella sede del Coppem, in via Amari. L'Osservatorio si dovrebbe occupare anche di progetti per la promozione del'imprenditoria giovanile e di promuovere l'occupazione nei Paesi dell'area mediterranea.


Aperti a Bruxelles i lavori delle due Giornate europee. Sostenere la crescita inclusiva e sostenibile per il consumo umano è il tema del 2012

Sono iniziati oggi, e si protrarranno sino a domani, 17 ottobre, i lavori delle Giornate europee dello sviluppo. L'edizione 2012 che si tiene a Bruxelles, conterà circa 50 eventi durante la settimana. Le due Giornate rappresentano un momento importante di discussione su tematiche legate alla cooperazione internazionale allo sviluppo: agricoltura sostenibile, sicurezza alimentare; coinvolgimento del settore privato per lo sviluppo; Empowering per la crescita inclusiva.(R.P.)
 


Flop di domande. Sanatoria chiusa per gli immigrati.

Stop alle emersioni irregolari, a mezzanotte è scaduta la "finestra" utile per regolarizzare i lavoratori stranieri. Multe salate per i trasgressori e carcere. In Italia, che ha recepito la direttiva europea n.52 del 2009, i datori di lavoro che assumono immigrati irregolari saranno sanzionati con una multa che va dai 5 mila ai 7.500 euro e la reclusione da 6 sino a 4 anni. Nonostante l'avvertimento del ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, che aveva detto che non ci sarebbe stata un'altra opportunità, il condono ha fatto registrare un flop di domande.


A Palermo il meeting europeo sulle Politiche giovanili.

 

Share and Change, il seminario organizzato dall’Unione degli Assessorati per discutere sulle strategie adottate da associazioni, enti pubblici e privati che lavorano con i giovani, prevede quattro giorni di dibatti e confronti che coinvolgeranno ventiquattro operatori giovanili provenienti da dodici paesi europei: Slovacchia, Malta, Portogallo, Romania, Spagna, Bulgaria, Polonia, Grecia, Turchia, Estonia, Lituania e Italia.


“Var Ve Yok” la mostra antologica di Emilio Isgrò a Istanbul

Si inaugura sabato 4 settembre alle ore 18.00, presso la Taksim Sanat Galerisi di Instabul, la grande retrospettiva di Emilio Isgrò Var Ve Yok, che in turco significa “c’è e non c’è”.


LOMBARDO E BASSOLINO, "RAI MED TELEVISIONE DEL MEDITERRANEO"

 

PALERMO - "Rai Med seguirà gli eventi collegati al progetto del festival delle "Città del Mediterraneo. In questo modo intendiamo utilizzare uno strumento televisivo che valorizzi il nostro territorio e quello dei paesi della sponda sud". A questa determinazione sono arrivati il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, e il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, che hanno incontrato il direttore della sede Rai siciliana, Salvatore Cusimano, e il responsabile di Rai Med, Giancarlo Licata.


Mercedes Bresso presidente Comitato Regioni Ue. Messaggio del Coppem.

Il Segretariato del Coppem ha indirizzato a Mercedes Bresso, eletta al vertice del Comitato delle Regioni dell'UE, le più vive felicitazioni accompagnate dall'augurio di buon lavoro nella comune consapevolezza del ruolo fondamentale delle Autonomie locali per il consolidamento delle Istituzioni euro mediterranee.


Partecipazione del Coppem alla presentazione del Distretto Sociale Evoluto

Il Coppem ha partecipato alle giornate di presentazione del Distretto Sociale Evoluto. Gli incontri, che si sono svolti il 4 e 5 febbraio a Messina, Capo Peloro, presso i locali della Fondazione Horcynus Orca, hanno visto la presenza di autorevoli esponenti del mondo della finanza e delle istituzioni, oltre che dell'associazionismo e del terzo settore.Il Coppem ha partecipato alle giornate di presentazione del Distretto Sociale Evoluto. Gli incontri, che si sono svolti il 4 e 5 febbraio a Messina, Capo Peloro, presso i locali della Fondazione Horcynus Orca, hanno visto la presenza di autorevoli esponenti del mondo della finanza e delle istituzioni, oltre che dell'associazionismo e del terzo settore.
 


Donne al potere: secondo vertice europeo a Cadice.

Maggiore parità nella sfera politica. Solo 7 Stati dei 27 europei hanno il 30% di parlamentari donna.


Spot violenza sulle donne

Video per sensibilizzare l'opinione pubblica sui maltrattamenti giornalieri subiti dalle donne.


ARLEM, parla il presidente del Comitato delle regioni Luc Van den Brande

Il Presidente del Comitato delle regioni Luc Van den Brande: con l'ARLEM un'unica opportunità ai rappresentanti regionali e locali di interloquire direttamente con la governance dell'Unione per il Mediterraneo (UpM) e con la Commissione europea, per stimolare uno sviluppo bilanciato della politica di vicinato dell'Unione.

 


Alessandra Prudente


“Ecomediterranea 2009