Alessandra Prudente
Home: News

Alessandra Prudente


Il Coppem, in occasione della XIV Assemblea generale, ha commemorato solennemente Alessandra Prudente, responsabile delle Relazione Esterne, deceduta per un improvviso malore la sera del 1 Novembre scorso. Le doti umane e professionali della giovane dirigente sono state poste in rilievo, ad apertura dei lavori dal segretario generale Carmelo Motta, Antonella Cagnolati, direttore del Congresso dei Poteri Locali e Regionali del Consiglio d'Europa, dal vice presidente, Ghassan Samman, responsabile dell'Ufficio internazionale dell'Organizzazione delle Città Arabe, Nourredine Sbia, presidente del Forum algerino per la cittadinanza e la modernizzazione, Muzaffer Baca, vice presidente di International Blue Crescent. Ma anche altri delegati hanno ricordato con commozione Alessandra Prudente indicandola come un punto di riferimento per l'intero movimento euromediterraneo. Ai familiari, presenti alla commemorazione, il prof. Sbia ha donato un quadro e, inoltre, un grande poster a ricordo di Alessandra. Baca ha riferito che in uno dei centri della Turchia è stato piantato un ulivo, mentre Samman ha posto in rilievo la decisione di intitolare ad Alessandra l'asilo che sarà realizzato a Rafah, nella striscia di Gaza. Questa iniziativa parte dalla città di Messina e coinvolgerà numerose amministrazioni. La scomparsa di Alessandra è una grave perdita per la comunità euromediterranea alla cui crescita Alessandra aveva dedicato l’impegno intelligente e severo di una spiccata professionalità; per i compagni di lavoro, uno strappo lacerante; per la famiglia, un vuoto non colmabile e un dolore indicibile che il tempo soltanto in parte potrà lenire, Numerosi componenti del Coppem, tramite il Segretariato, hanno immediatamente fatto giungere ai parenti il personale cordoglio e i sentimenti di umana solidarietà degli organismi rappresentati . I funerali religiosi celebrati a Messina sono stati la straordinaria testimonianza dell’affetto e della considerazione di cui Alessandra era circondata.

Appartenente ad una famiglia che ha dato un contributo peculiare alla vita civile e culturale della città, Alessandra Prudente, fin dalla scelta dell’indirizzo di Studi universitari, quello delle Scienze Politiche, mostra una forte inclinazione per il Diritto Internazionale e, in questo ambito, per la tutela dei diritti umani, anche nel delicato campo della biologia e della medicina. Segue corsi di specializzazione in Diritto Europeo e sui diversi aspetti storici, giuridici dell’UE e anche in Diritto internazionale dello spazio per approdare, nel 1998, all’approfondimento del tema delle Comunicazioni nel Diritto Internazionale, oggetto della tesi di Laurea discussa all’Università di Messina. Partecipa a altri corsi presso Università straniere: l’Università Cattolica del Brabant, a Tilburg, e quella di Leiden, nei Paesi Bassi, l’Università Cattolica di Lovanio, in Belgio. Conseguita la Laurea, collabora attivamente con Intercenter, Centro internazionale di ricerche e studi sociologici penali e penitenziari, organizzazione non governativa con status consultivo presso il Coniglio d’Europa e il Coniglio economico e sociale dell’Onu. Approfondisce gli studi di Diritto internazionale e comunitario e sul riconoscimento dei diritti umani. Collabora anche con il Dipartimento di Studi internazionali e comunitari, inglesi e angloamericani dell’Università di Messina. Nel 2001 e nel’anno successivo fa parte delle missioni di osservazione elettorale del Consiglio d’Europa in Kosovo (elezioni politiche) e a Pristina (elezioni dell’Assemblea municipale). Sempre per il Consiglio d’Europa, in particolare per la Divisione Bioetica della Direzione generale, redige un rapporto sulle definizioni di dati genetici e di informazioni, mettendo a frutto il diploma di studi specialistici in questo delicato settore conseguito all’Università Cattolica di Lovanio.

I primi contatti col Coppem risalgono al Novembre del 2000. In breve tempo Alessandra va assumendo incarichi e responsabilità crescenti nell’ambito delle diverse Commissioni, dei programmi e dei progetti del Comitato, fino alla guida delle Relazioni Esterne. Sostenuta da una solida formazione giuridica e forte delle esperienze maturate in campo internazionale, svolge un lavoro prezioso riscuotendo l’unanime apprezzamento dei componenti del Coppem e dei suoi numerosi partner. Profondamente convinta delle potenzialità del partenariato euromediterraneo, si occupa di temi fondamentali per l’affermazione della democrazia e dello crescita economica e civile delle Regioni e delle Città interessate. Sono i temi della diffusione della cultura, del turismo, dell’ambiente e delle tecnologie avanzate, ma sono anche le questioni legate al welfare e alla sicurezza .in generale.

I modi affabili, il sorriso divertito che traduce serenità d’animo e vivacità d’intelletto, l’innata gentilezza, l’arguzia condita da sottile ironia: era inevitabile sfuggire alla simpatia e al fascino di questa giovane dirigente che alla misura, nel privato come nel lavoro, riconduceva il suo autentico stile vita. Di Alessandra rimane il limpido ricordo di una donna vitale e capace, intelligente e buona che ha vissuto la sua giovane esistenza in armonia con sé e con chi l’ha conosciuta e, inevitabilmente, le ha voluto bene,


Share |

Galleria fotografica

  • XIV Assemblea Generale: Il ricordo di Alessandra Prudente
  • XIV Assemblea Generale: Il ricordo di Alessandra Prudente
  • XIV Assemblea Generale: Il ricordo di Alessandra Prudente
  • XIV Assemblea Generale: Il ricordo di Alessandra Prudente